Vaccinazione contro il COVID-19 e riproduzione assistita

08 Marzo, 2021

Escrito por el equipo médico fivmadrid

Volver al blog

A fine dicembre è iniziata in Spagna la campagna di vaccinazione contro il COVID-19. Da allora sono sorti molti dubbi, e nel campo della riproduzione assistita ti diciamo quali sono i più comuni e come puoi continuare o iniziare il tuo progetto famiglia.

 

Con i vaccini attuali, ci sono rischi che compromettono la mia fertilità?

 

Sebbene non vi siano prove conclusive definitive, i test di laboratorio sugli animali risultati preliminari non hanno evidenziato risultati negativi o anormali per quanto riguarda la gravidanza o la fertilità.

 

Sebbene i risultati non siano conclusivi e nessuna condizione sia stata dimostrata in gravidanza, le donne in gravidanza o che stanno pianificando una gravidanza e hanno fattori di rischio aggiuntivi come diabete, obesità o ipertensione, possono essere a rischio di aumentare le possibilità di peggioramento del proprio quadro clinico. immagine contraendo COVID-19.

 

La Società Spagnola di Fertilità (SEF), la Società Europea di Embriologia e Riproduzione Umana (ESHRE) e l’Associazione per lo Studio della Biologia della Riproduzione (ASEBIR) raccomandano la vaccinazione prima di iniziare il trattamento di riproduzione assistita, sempre sotto la supervisione medica e la valutazione di un professionista sanitario che può valutare ogni caso e determinare se esiste un rischio particolare.

 

Posso vaccinarmi se sto allattando il mio bambino?

 

Il Ministero della Salute spagnolo ha comunicato, per questi casi, che non è stato riscontrato alcun rischio che comprometta la madre o il bambino. Se la donna fa parte della popolazione a rischio per la presenza di qualche fattore aggiuntivo, può essere vaccinata senza alcun problema previa valutazione di un medico specialista e/o personale sanitario.

 

Se ho ricevuto il vaccino, e anche il mio partner, quanto tempo dobbiamo aspettare per iniziare a cercare una gravidanza?

 

In FIVMadrid consigliamo un tempo di attesa da 2 a 3 mesi dopo la seconda dose del vaccino. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, questo periodo di tempo è considerato un periodo sicuro per iniziare il tuo progetto familiare.

Da FIVMadrid continuiamo a lavorare per offrire un ambiente completamente sicuro durante la prima visita o il trattamento di riproduzione assistita ai nostri pazienti poiché, ogni 15 giorni, tutto il nostro personale si sottopone al test per garantire uno spazio libero da COVID-19.