Cos’è la donazione degli ovuli?

29 Marzo, 2022

Escrito por el equipo médico fivmadrid

Volver al blog

La donazione degli ovuli è un gesto altruistico ed effettuato affinché una coppia eterosessuale o omosessuale, così come una donna single, possa mettere al mondo un figlio che altrimenti non sarebbe in grado di avere.

È ben nota la donazione di spermatozoi a coppie lesbiche o a madri single, ma molto meno si sa della donazione degli ovuli, che è altrettanto necessaria.

Vuoi aiutare altre coppie a realizzare il sogno di diventare genitori? Se è così, continua a leggere e ti spiegheremo como donare ovuli a Madrid.

Quali sono i requisiti per poter donare ovuli?

Per donare ovuli in Spagna bisogna essere maggiorenni, non avere malattie ereditarie e godere di buona salute psicofisica.

In generale, le donatrici di ovuli hanno tra i 18 e i 30 anni, cioè età che consentono di donare ovuli di alta qualità a chi ne ha bisogno.

È importante che nella famiglia della donatrice non ci siano precedenti di patologie ereditarie, giacché, qualora ce ne fossero, è probabile che gli ovociti donati siano portatori di una malattia ereditaria, anche se la donatrice è asintomatica.

Inoltre, è necessario che la donatrice non abbia malattie a trasmissione sessuale e non presenti altre patologie ginecologiche incompatibili con il processo di donazione.

Vuoi sapere se compi i requisiti per donare ovuli? Contattaci e ti assegneremo un appuntamento gratuito per studiare il tuo caso e capire se puoi donare.

Come avviene il processo di donazione?

Sappiamo che è difficile trovare un posto a Madrid in cui donare ovuli e al quale ci si può affidare con piena fiducia, ma siamo una clinica che ha oltre trent’anni di esperienza alle spalle e che tratta le donatrici con tutta la cura e l’affetto possibili.

Il processo de donazione inizia con una telefonata alla nostra clinica per programmare un primo appuntamento. Dopo di ciò, si passa allo studio della possibile donatrice per analizzare la sua compatibilità con la recettrice degli ovuli.

Una volta completato lo studio e verificata la compatibilità della donatrice con la recettrice, inizia la parte farmacologica finalizzata alla stimolazione ormonale della donatrice. Ovviamente, il costo dei farmaci è interamente a carico della clinica.

Una volta completata la somministrazione dei farmaci, si procede all’estrazione degli ovociti che successivamente saranno fecondati e impiantati nell’utero della recettrice, la quale, se tutto va bene, partorirà nove mesi dopo grazie alla tua donazione.

In caso di donazione degli ovuli, i figli sono della donatrice?

È logico che ci si domandi di chi sia il nascituro, dato che gli ovuli vengono utilizzati nell’ambito di un trattamento per la Procreazione Medicalmente Assistita.

Ebbene, la risposta è semplice e chiara: in Spagna, la donazione di ovuli è anonima, per cui i bimbi e le bimbe nati grazie agli ovuli di una donatrice sono della coppia o della madre single che ha ricevuto gli ovuli della donatrice. Quest’ultima, pertanto, non avrà nessuna responsabilità né obbligo nei confronti dei bambini e bambine.

Quante volte si possono donare i propri ovuli?

A Madrid e nel resto della Spagna ci sono molte cliniche in cui si possono donare ovuli, e ogni struttura ha l’obbligo di iscrivere le proprie donatrici in un registro nazionale denominato SIRHA.

In questo registro figurano i nominativi di tutte le donatrici femminili e di tutti i donatori maschili, così come i nominativi dei figli nati grazie alle donazioni di ovuli o di sperma. Se questi figli sono più di sei, la donatrice non potrà più donare in Spagna.

Ciò significa che si può donare fino ad avere favorito grazie alla donazione la nascita di 6 figli o figlie. Noi di FIVMadrid raccomandiamo di non effettuare più di 4-6 cicli di stimolazione ormonale finalizzata alla donazione di ovociti.

Quanto tempo deve trascorrere prima di poter donare di nuovo i propri ovuli?

Ci fa molto piacere che le nostre donatrici vogliano aiutare tante coppie e decidano, pertanto, di effettuare più di una donazione, ma va chiarito che tra una donazione e l’altra devono trascorrere dai due ai quattro mesi.

È una misura che serve a tutelate la salute delle donatrici ed è necessario rispettarla e non rivolgersi ad altre cliniche una volta effettuata la donazione presso il nostro centro o in qualunque altra struttura.

Qual è la ricompensa in caso di donazione?

La prima ricompensa è naturalmente di tipo umano, cioè l’intima soddisfazione di sapere che altre persone hanno potuto realizzare il proprio sogno di vivere una vita libera e creare una famiglia.

Oltre a ciò, FIVMadrid offre alle donatrici un monitoraggio ginecologico esaustivo e gratuito per un intero anno, nonché a uno studio genetico e tutta una serie di analisi necessarie per avere tutti i dati circa lo stato fisico delle donatrici.

Inoltre, le donatrici ricevono una ricompensa economica che serve a coprire le spese (spostamenti, mezzi di trasporto, tempo sottratto al lavoro…)

Le donatrici che collaborano con FIVMadrid sono molto soddisfatte, per cui la maggior parte di esse ripete il processo dopo la prima donazione.

Se vuoi proporti come nostra possibile donatrice e ricevere tutte le informazioni, telefona al numero 915 616 616 o scrivi a atencionalpaciente@fivmadrid.es


Te ayudamos a resolver tus dudas