Logo
Logo

determinacion-basal

La criopreservazione delle cellule germinali femminili e maschili allo scopo di loro uso futuro, è ciò che si denomina preservazione della fertilità.

Il congelamento degli spermatozoi è una tecnica consolidata. Sono molti gli uomini che oggi sono padri grazie al fatto che avevano congelato del seme prima di sottoporsi a una vasectomia, una chemioterapia, ecc.

Il congelamento di tessuto ovarico e di ovociti (vetrificazione) sono invece tecniche più recenti ma che offrono l’enorme potenziale di premettere alle donne di conservare la loro fertilità e posticipare la maternità.

Normalmente ci sono due tipi di pazienti che la richiedono. In primo luogo le donne alle quali è stata diagnosticata una patologia (cancro, malattia immunologica, ecc.), il cui trattamento (chemioterapia, radioterapia), danneggia le cellule dell’ovaio (ovociti).  Di fronte a questa situazione la vetrificazione degli ovociti prima di iniziare questi trattamenti è un’opzione molto realista se si desidera mantenere aperta la possibilità di una maternità futura, grazie ad una FIVET/ICSI.

In secondo luogo ci sono le donne che per motivi diversi (social, lavorativi, ecc.), desiderano posticipare la maternità senza per questo perdere i benefici di avere degli ovociti giovani e di qualità al momento della fecondazione in vitro (FIVET).